viaggi  new york

Vacanze alternative: pedalando tra le vigne

Piste ciclabili vigneti strada dei vini

Vacanze alternative: pedalando tra le vigne

 - 

Percorsi in bicicletta alla scoperta di vitigni e aziende vinicole

Il cicloturismo è una realtà che sta prendendo sempre più piede, anche in un paese poco bike-friendly come l’Italia. Vi abbiamo già proposto alcuni percorsi idilliaci in Europa, le piste ciclabili in Italia, e fornito qualche consiglio sul necessario da portare in questo tipo di viaggio. Ma se oltre alla salutare passione per i pedali ne nutrite anche una più ‘peccaminosa’ come quella per il vino, quella che vi proponiamo oggi è una vacanza che concilia entrambe: cicloturismo lungo le strade dei vini.

Pedalare tra i vigneti è un’esperienza romantica e istruttiva, che tra dolci pendii e paesaggi impregnati di tradizione vi porta a conoscere le uve da cui si producono i vini più pregiati, le tecniche di coltivazione, e naturalmente vi solletica con gli assaggi da fare presso le aziende vinicole che si incontrano lungo il percorso. La cantina Cave des Onze Communes di Aymavilles (Valle d’Aosta) per esempio organizza un tour dei propri vigneti da percorrere in bicicletta a pedalata assistita: mobilità sostenibile e scoperta del territorio in un'unica occasione. Si possono scegliere diversi itinerari, che si differenziano per difficoltà, tra i vitigni dello Chardonnay per esempio, o del Pinot Noir, del Torrette. Dopo la biciclettata la degustazione in cantina è d’obbligo.

Un altro itinerario ciclabile tra le montagne del Nord è quello della ‘Strada del vino’ immersa tra i vigneti nei dintorni di Bolzano, da Caldaro a Termeno. Si tratta di un percorso di circa 3 ore – 45 km - su strada asfaltata (poco trafficata) e pista ciclabile, che si snoda tra frutteti, vigne e lungo il fiume Isarco. Altra 'Strada del vino' in quella zona è quella che percorre la pista ciclabile dell’Oltradige, tra Bolzano, Appiano e Caldaro, che corre lungo un vecchio tracciato della ferrovia omonima. Attraverso un bosco e i vigneti, tra dolci pendii, frutteti e castelli, si snodano 14 chilometri di percorso, circa un’ora di pedalata.

Per gli amanti dei romantici paesaggi toscani, da ammirare con pedalate dolci a ritmo lento, scoprendo i luoghi della tradizione vinicola, gli itinerari nella zona del Chianti sono ideali. Chilometri di strade bianche che si snodano tra vigneti, abbazie, monasteri, casali. Potete scegliere un percorso da fare in un weekend, nella Val d’Elsa, oppure cimentarvi nell’Eroica, strada nota per l’omonima gara di ciclismo, oppure fare un lungo tour del Chianti classico. Trovate i dettagli e itinerari organizzati sul sito Viaggiareinbici.

Se siete appassionati del Soave, nel veronese si può percorrere un itinerario dedicato a questo vino. Un percorso ad anello, una ciclostrada che parte dall’omonimo paese e qui ritorna, in 61 km, adatto ai più sportivi: molti tratti sono in salita, una salita leggera ma costante, e il fondo in certi punti è ghiaioso. Tuttavia si incontrano lungo la strada bellissime ville e chiese antiche, e si percorrono strade che valgono la fatica (di nuovo, dei più sportivi). Altro percorso per pedalatori preparati, è quello che si snoda nel territorio del Monferrato, area che ospita numerosi vitigni e deliziosi paesini. Anche in questo caso, il percorso è ad anello, parte e ritorna a Momebllo.


 

  • PISTE CICLABILI

  • /
  • VIGNETI

  • /
  • STRADA DEI VINI

  • /
  • CICLOTURISMO

  • /
  • VINO

Articoli Correlati

 

 
CERCA STILISTA
VAI
CERCA MASION
VAI
FOTO
>> VAI A TUTTE LE FOTO