articolo  vacanze studio per tutti

Vacanze Studio per tutti

Vacanze Studio per tutti

Vacanze Studio per tutti

 - 

Per molti studenti la vacanza per eccellenza è quella “studio” rigorosamente associata al soggiorno in una località all’estero…

Si avvicina l’estate e si pensa alle vacanze, ma per chi frequenta l’Università, come anche per molti allievi delle scuole Medie Superiori, la vacanza per eccellenza è quella ‘studio’.

La vacanza studio si associa inevitabilmente a un soggiorno in una località all’estero, con amici e compagni di corso, tra gente che appartiene a un’altra cultura e che parla una lingua diversa dalla nostra ma, soprattutto, alla voglia di staccarsi per un po’ da mamma e papà, ovviamente solo per poche settimane!

Molti dei cataloghi che si trovano nelle agenzie di viaggio rendono bene l’idea: sorrisi multietnici e smaglianti di gente giovane alla quale non si è dimenticato di mettere in mano un libro sulla grammatica, su sfondi accattivanti che non tralasciano l’ipotesi di relax. Del resto a cominciare dalle nuove impostazioni didattiche, così efficacemente compendiate dai più moderni sistemi multimediali entrati prepotentemente nelle scuole di qualsiasi tipo, per finire con messaggi mediatici di ogni sorta, lo studio delle lingue straniere non è e non deve essere qualcosa di tedioso e impossibile! In primo luogo deve ricordare che la lingua è una componente essenziale alla comunicazione e, pertanto, in relazione alla globalizzazione delle società occidentali, anche non muovendosi dalle proprie case si entra a far parte di un circolo relazionale non più circoscritto.

Il terzo millennio nasce all’insegna della multiculturalità che affonda le sue radici nell’azzeramento delle barriere linguistiche. Per i nostri giovani, cittadini d’Europa, il confronto con una società multiculturale, oltre a essere inevitabile, è stimolante; gli stessi programmi scolastici e universitari – pensiamo ai progetti Erasmus o Socrates - da qualche anno incentivano, con vasto successo, gli scambi tra studenti di vari paesi. Quello che un tempo era il Grand Tour riservato ai rampolli dell’aristocrazia oggi diventa un’esperienza condivisibile da molti.

Se, invece, il viaggio è limitato a una vacanza studio di qualche settimana, tra i più giovani l’idea di appartenere a un gruppo che parte compatto dal suolo italiano conforta e l’ideale diventa l’alloggio in college. Chi, invece, sta già affrontando studi universitari e magari ha alle spalle precedenti esperienze di questo tipo, rifugge il benché minimo rapporto con la madre patria con l’intento di sfruttare al 100% l’opportunità di frequentare possibilmente solo madre-lingua e di immergersi a 360 gradi nella cultura locale. In una società dove il turismo è di massa, la sfida è rintracciare quei luoghi contaminati quasi esclusivamente da aborigeni per una totale full immersion!.

Lo stretto contatto con la gente del luogo è importante ma sicuramente lo è anche un programma di studio mirato agli obiettivi che si vogliono raggiungere, considerato anche il fatto che una vacanza studio comporta un significativo esborso di denaro, si richiede molta oculatezza nella scelta.

Per questo, in alcune facoltà universitarie, così come all’interno delle scuola Medie Superiori, docenti specializzati si aggiornano grazie a Fiere e work-shop dedicati alle tante e variegate offerte del mercato e, coinvolti nell’orientamento didattico, forniscono precise indicazioni riguardo alle organizzazioni e ai contenuti offerti. Il resto lo fa Internet!
  • VIAGGI

  • /
  • STUDIO

  • /
  • VACANZE STUDIO

Articoli Correlati

 

 
CERCA STILISTA
VAI
CERCA MASION
VAI
FOTO
>> VAI A TUTTE LE FOTO