sfilate: prêt a porter

Romantico pizzo

Romantico pizzo

Romantico pizzo

 - 

E' in arrivo un'estate immacolata all'insegna del pizzo. Guipure, Chantilly, macramè, Valencienne e crochet. Romantiche voglie.

Il pizzo compare sulla scena del tessile intorno alla seconda metà del Cinquecento e, fino al Settecento, sarà utilizzato anche dagli uomini per jabot e polsini arricciati che fuoriuscivano dalle giacche. Sarà l’inizio dell’Ottocento che vedrà il pizzo destinato esclusivamente alle donne, usato per abiti, giacche, velette, ombrelli, scialli e come guarnizioni di biancheria e accessori. L’amore per questo tessuto, così intrigante e malizioso, affonda dunque le sue radici in tempi assai lontani.

Per questa primavera/estate però gli stilisti lo rilanciano con la grazia immacolata e neo romantica che gli è propria. Che sia crochet, pizzo Valencienne, guipure, Chantilly, macramè o Sangallo non importa, ciò che conta è che sia l’affascinante pizzo. Esplosione di femminilità in casa D&G celebrata da una serie di venti abiti in pizzo trasparente a motivi floreali da portare con sandali dal tacco massiccio che riprendono gli stessi motivi.

Femminilità e delicatezza anche da La Perla (foto) che propone, oltre ad abitini bianchi e neri in pizzo, perfino le calze alla parigina traforate effetto crochet. Da Fendi è protagonista il macramè ‘glassato’, la vernice intagliata e traforata effetto à jour  e il tecnopizzo per mise proiettate nel futuro. Roberto Menichetti propone il pizzo patchwork e tuniche decorate da infiniti tasselli ricamati e assemblati uno a uno.

Nicolas Ghesquière per Balenciaga crea trine intarsiate su pantaloni e top: veri abiti aristocratici degni di una serata da ballo barocco a Versailles. Ferrè sogna il Sud America e lo fa proponendo lunghe gonne di cotone e lino traforato completate da bluse incrociate sul seno. La linea giovane di Prada, Miu Miu, rivisita il baby doll in Sangallo che richiama gli anni Sessanta con maniche a palloncino e scarpe brillanti di glitter. Eleganza retrò per Chloé che privilegia tuniche con fiori applicati effetto dècoupage su voile.

Naturalmente non possono mancare gli accessori che seguono questo mood neo romantico legato al pizzo bianco. Salvatore Ferragamo  presenta la borsa in filo a lavorazione crochet con dettagli in pelle e paglia intrecciate, mentre Cesare Paciotti propone delle scarpe di merletto da assortire alla pochette triangolare in seta rivestita da rouche di pizzo. Meravigliosa la décolleté di raso rivestita di pizzo guipure proposta da Riccardo Tisci per Givenchy.

  • MODA DONNA

  • /
  • /
  • INTIMO DONNA

  • /
  • LA PERLA

  • /
  • PRIMAVERA ESTATE 2006

Articoli Correlati

 

 
CERCA STILISTA
VAI
CERCA MASION
VAI
FOTO
>> VAI A TUTTE LE FOTO